Crea sito

Guerre e alleanzeTORNA ALL'HOMEPAGE

 

si citano solo alcune guerre rilevanti, per il resto si rimanda alla lettura delle opere di jrrt


 

Battaglia delle Potenze

La prima e grande battaglia tra i Valar e Melkor; Utumno la grande roccaforte di Melkor venne distrutta e egli portato incatenato a Valinor. Da questo momento inizierà la cattività di Melkor, che si protrarrà per molti anni. Il Vala riuscì a scappare da Valinor portando con se la terribile Ungoliant, il grande ragno nero. Nella sua fuga uccise Finwë, patriarca dei Noldor, e rubò i Silmarils, le tre gemme opera di Fëanor, il maggiore dei figli di Finwë, fratellastro di Fingolfin e Finarfin. Melkor giunse nel nord della terra di mezzo fondando Angband.

Guerra delle Gemme

Detta anche Guerra delle Grandi Gemme; fase maggiore delle Guerre del Beleriand, combattuta tra i Noldor aiutati dai Sindarin, Edain, Esterling e Nani da una parte e la vasta armata di Morgoth dall'altra.
La guerra iniziò con la Dagor-nuin-Giliath e finisce con l'intervento dei Valar e la sconfitta di Morgoth nella Grande Battaglia. Il Nome "Guerra delle Gemme" è quasi certamente un riferimento ai Silmarilli.

Dagor-nuin-Giliath (anno 1 della Prima Era)

« La Battaglia-sotto-le-Stelle », seconda battaglia delle Guerre del Beleriand, combattuta nel Mithrim dopo l'arrivo di Fëanor nella Terra-di-Mezzo. Vi perse la vita lo stesso Fëanor.

Dagor Aglareb (anno 75 P.E.)

« La Battaglia Gloriosa », terza delle grandi battaglie delle Guerre del Beleriand. Da lì iniziò l'assedio di Angband da parte dei principi Noldor che durerà fino al 455 P.E., anno che segna l'inizio della quarta battaglia.

Dagor Bragollach (anno 455 P.E)

« La Battaglia della Fiamma Improvvisa » (anche semplicemente Bragollach), quarta delle grandi battaglie delle Guerre del Beleriand. Con la battaglia l'assedio di Angband venne interrotto, Celegorm e Curufin scapparono dall'Himlad per stabilirsi nel Nargothrond, dove fonderanno l'omonimo reame.

Nirnaeth Arnoediad

« Innumerevoli Lacrime » (anche semplicemente la Nirnaeth), nome dato alla disastrosa quinta battaglia delle Guerre del Beleriand. Fingon, il figlio maggiore di Fingolfin, cadde ucciso da Gothmog durante la battaglia, nei stessi giorni morì Huor, ucciso nella Palude del Serech, Húrin venne catturato da Morgoth.

Guerra d'Ira

La grande guerra tra le Potenze dell'Ovest e quella del Nord. Nel Lai di Eärendil si narra come questi e sua moglie Elwing attraversarono il Grande Mare e giunsero con il Silmaril di Beren ad invocare l'aiuto dei Valar contro Morgoth. Così l'esercito dei Valar si apprestò alla battaglia, e sotto i suoi vessilli marciarono i Vanyar, nonchè Finarfin con i Noldor che non avevano lasciato Valinor. A loro si aggiunsero quei pochi Teleri desiderosi di andare in guerra, anche se in ricordo del Fratricidio non scescero dai loro vascelli. Gran parte degli Uomini, come quelli del popolo di Uldor si schierarono con l'Avversario, ma ebbero la peggio. I Balrog furono annientati, salvo quei pochi che fuggirono nelle profondità della terra. Angband venne scoperchiato, Morgoth posto in ceppi e gli altri due Silmaril recuperati. La furia dello scontro fu tale che i monti vennero livellati, i fiumi sparirono ed altri letti si aprirono nella terra ed il Sirion sparì.


Battaglia del Gwathló: la rotta di Sauron a opera dei Númenórean nel 1700 della Seconda Età

Ultima Alleanza
La lega creata alla fine della Seconda Età tra Elendil e Gil-galad per sgominare Sauron.

Battaglia dei Cinque Eserciti Vi presero parte Nani, Elfi, Uomini da una parte e Mannari e Orchetti dall'altra. Tra i Nani vi erano Thorin Scudodiquercia, Balin e Dwalin, Fíli e Kíli, Óin e Glóin, Dori, Nori e Ori, Bifur Bofur e Bombur. In più vi erano i nani di Dáin discesco dai Colli Ferrosi. La battaglia fu vinta grazie anche all'aiuto delle Aquile e di Beorn. Nella battaglia persero la vita Thorin, Fíli e Kíli.

Battaglia delle Piane: la disfatta di Narmacil II di Gondor a opera dei Carrieri nelle terre a sud di Bosco Atro nel 1856 della Terza Età
Battaglia del Campo: la vittoria di Eärnil II di Gondor sui Carrieri nell’Ithillien nel 1944 della Terza Età
 

Guerra dell’Anello

Battaglia del Trombatorrione: assalto al Trombatorrione dell’esercito di Saruman nella Guerra dell’Anello
Battaglia della Valle: battaglia della Guerra dell’Anello nella quale l’esercito settentrionale di Sauron sconfisse gli Uomini della Valle e i Nani di Erebor
Battaglia dei Guadi dell’Isen: due battaglie combattute durante la Guerra dell’Anello tra i Cavalieri di Rohan e le forze di Saruman all’esterno di Isengard.

Battaglia dei Campi del Pelennor
E' la battaglia più importante della Terza Età (15 marzo 3019). Sebbene Sauron non si scagliasse solo verso Gondor, fu proprio a Minas Tirith che sferrò il suo principale attacco. La città rimase miracolosamente in piedi, anche se i nemici erano dieci volte superiori. Solo gli Haradrim erano più dei Rohirrim che con circa 6000 cavalieri guidati da Théoden e da Éomer erano venuti in soccorso a Gondor. Faramir, colpito da una freccia dei Sudroni si salvò solo grazie all'intervento dell'esercito di Imrahil. Intervennero anche i Nazgûl e ben presto i Grandi Cancelli fuorno sfondati. Ma sebbene inferiori di numero, l'attacco congiunto di Aragorn che veniva dal mare, del Principe Imrahil e di Éomer le forze di Gondor ebbero la vittora. Nella battaglia perì Théoden, e si vide il valore di dama Éowyn che con l'aiuto di Merry riuscì a sconfiggere il capo di Nazgûl.
Battaglia di Lungacque
Fu l'ultima battaglia della guerra degli anelli; fu combattuta ad Hobbiton a Lungacque contro i furfanti che si erano li insediati. Pipino chiamò da Tuclandia oltre cento Hobbit, altri furono chiamati al suono del corno di Merry; anche Frodo partecipò alla battaglia, ma non sfoderò Pungolo.



TORNA ALL'HOMEPAGE

cfr tolkien